CARNET A.T.A.

Cos'è 

Il Carnet A.T.A. (Admission Temporaire - Temporary Admission) è un documento doganale rilasciato dalla Camera di commercio, con validità massima di 12 mesi, che consente di movimentare in via temporanea merci (o animali) nei Paesi aderenti alla convenzione ATA  esonerando l'operatore dall'obbligo di depositare i diritti doganali

Elenco dei Paesi aderenti alla Convenzione ATA

Per cosa viene utilizzato

  • Merci destinate a fiere e mostre
  • Materiale professionale
  • Campioni commerciali
Casi di esclusione

Non è possibile utilizzare il Carnet ATA per:

  • merci esportate temporaneamente per essere sottoposte a lavorazione o riparazione;
  • merci deperibili o i beni di consumo;
  • materiale destinato a essere utilizzato nei trasporti all’interno del Paese d’importazione;
  • materiale destinato a essere utilizzato per la fabbricazione industriale e il confezionamento di merci:
  • materiale destinato a essere utilizzato per lo sfruttamento di risorse naturali, la costruzione, riparazione o manutenzione di immobili, l’esecuzione di lavori di terrazzamento o similari, a meno che, non si tratti di utensili a mano

Tipi di Carnet

  • CARNET ATA BASE: consente di completare al massimo 2 diverse operazioni di esportazione e reimportazione in Italia nel corso dell'anno. (non è possibile integrare il documento per ulteriori operazioni)

  • CARNET ATA STANDARD: permette un numero illimitato di viaggi nel corso dei 12 mesi di validità. Viene consegnato con la dotazione sufficiente per 4 viaggi, ma è possibile possibile integrarlo per ulteriori operazioni con fogli aggiuntivi a pagamento.

  • CARNET CPD CHINA-TAIWAN: esclusivamente per merce destinata a Taiwan

Chi lo può richiedere

 Il  Carnet ATA può essere richiesto alla Camera di commercio di Ferrara e Ravenna

  • da imprese attive iscritte a questa Camera di commercio
  • da privati cittadini residenti o professionisti nelle province di Ferrara e Ravenna
  • da enti pubblici o privati (es. Associazioni) con sede nelle province di Ferrara e Ravenna

Come richiederlo

Imprese

La richiesta va presentata per via telematica attraverso la piattaforma Telemaco (Servizi e-gov - Certificazioni per l'estero).

Per poter utilizzare il servizio è necessario:

  • disporre di un dispositivo di firma digitale

  • essere registrati al portale www.registroimprese.it con profilo "Accesso alle Banche Dati delle Camere di Commercio e alla trasmissione di pratiche telematiche"

  1. Eseguire quindi l'accesso al sito registroimprese.it  e cliccare su Sportello Pratiche E-gov

  2. Selezionare la voce CERTIFICAZIONI PER L'ESTERO per accedere al programma CERT'O

  3. Cliccare su "CREA MODELLO"

  4. inserire il numero REA e la Provincia oppure il Codice fiscale dell’impresa

  5. selezionare come tipologia di pratica "Carnet-ATA" 

  6. cliccare su "Avvia compilazione"

  7. compilare il modulo modello base indicando nella casella dell'utilizzatore il nome e cognome della/e persona/e che farà/anno le operazioni doganali con il Carnet seguito da OR ANY AUTHORIZED REPRESENTATIVE.

  8. compilare la lista. E' anche possibile scaricare il file "Template lista merci", compilarlo offline e importarlo nel modello base. 
    Il totale del valore merci viene inserito in automatico dal sistema.
    N.B. Il sistema considera la prima riga vuota come la fine della lista, perciò se ci sono righe vuote non verranno importate eventuali righe successive.

  9. cliccare su "Scarica modello base": verrà scaricato in automatico nella cartella "Download" del computer un file in formato xml, che dovrà essere firmato digitalmente
    Se si utilizza Chrome verificare di aver disabilitato il blocco pop-up per l’url 
    praticacdor.infocamere.it

  10. andare su "NUOVA" e inserire il codice fiscale e poi con il pulsante "sfoglia" caricare il file firmato digitalmente (deve avere l'estensione xml.p7m)

  11. Una volta allegati tutti i documenti, cliccare "Allega e termina", selezionare "Invia pratica" e confermare.
    Si chiede cortesemente di comunicare l'avvenuto invio della richiesta a estero@fera.camcom.it

  12. nel caso di emissione della polizza in via automatica, in fase di istruttoria vi invieremo la pratica in rettifica comunicandovi l'importo del premio da versare e pregandovi di allegare alla pratica telematica la ricevuta del bonifico bancario o del versamente in CCPTutti gli allegati, se presenti, devono essere firmati digitalmente

Privati - Professionisti - Enti e Associazioni

I soggetti non iscritti al Registro delle imprese che devono richiedere un Carnet ATA sono invitati a prendere contatto con gli uffici.

Ufficio Marketing internazione
Tel. 0532 783 810-812
Email estero@fera.camcom.it
Tel. 800 010955 - tasto 1 - dalle ore 11 alle 12
Email estero@fera,camcom.it

Tariffe

Carnet Base - € 85,40

Carnet Standard - € 122,00

Carnet CPD China-Taiwan - € 85,40

Fogli aggiuntivi o supplementari - € 1,22 cad.

Come si utilizza

L'ente di Garanzia Internazionale (ICC - International Chamber of Commerce) ha avviato il progetto pilota eATA, ossia il Carnet ATA elettronico.
Il Carnet verrà per ora rilasciato in doppio formato: cartaceo (da utilizzare alle Dogane non ancora telematizzate) ed elettronico (utilizzabile tramite apposita mobil app, accessibile tramite ID e PIN rilasciati dalla Camera di commercio).
Il sistema sarà completamente digitale a partire dal 1° gennaio 2027, fino ad allora gli utilizzatori sono tenuti a presentare anche il documento cartaceo.

Guarda il video su come utilizzare il Carnet ATA digitale >>

Una volta ottenuto il Carnet, leggere attentamente le regole riassunte sul retro della copertina.

Carnet ATA e merci vanno presentati insieme ad un ufficio doganale dell'Unione Europea per la presa in carico, o nel punto di uscita oppure, prima della partenza, ad una dogana interna. che verificherà la merce e apporrà i contrassegni. In questo secondo caso, il Carnet andrà comunque esibito anche nel punto di uscita (ufficio di confine).

Per semplificare i controlli è opportuno contrassegnare le merci con il numero d’ordine assegnato sulla lista.

Nel corso del suo viaggio, l'utilizzatore dovrà presentare ogni volta merci e Carnet ATA alla dogana di entrata e a quella di uscita dei Paesi visitati.
Ricordarsi, pertanto, di:

  • Verificare gli orari degli uffici doganali per ognuno dei passaggi doganali previsti.
  • Controllare che tutte le dogane interessate registrino correttamente tutte le operazioni in entrata e in uscita per non incorrere nel rischio di richiesta dei diritti doganali o tasse di regolarizzazione.

Il Carnet  deve essere restituito alla Camera di commercio entro 8 giorni dalla data della scadenza. La mancata restituzione nei tempi dovuti comporta la responsabilità del titolare a pagare eventuali diritti doganali richiesti nel frattempo.

Casi particolari

Vendita merce nel Paese di importazione

Nel caso in cui le merci o parte di esse siano vendute nel Paese di importazione, il titolare deve ottemperare al pagamento dei diritti doganali dovuti in base alle leggi locali e trasformare l'operazione di esportazione temporanea in definitiva, attraverso apposita dichiarazione alla dogana interessata.

Furto o smarrimento del Carnet

Se il documento viene smarrito o rubato nel corso di utilizzo, il titolare deve sporgere regolare denuncia presso le Autorità competenti e consegnarla alla Camera di commercio, che provvederà a rilasciare un duplicato della Copertina e il numero di fogli necessari per completare i viaggi. 
Se il documento viene smarrito o rubato dopo la chiusura delle operazioni doganali, il titolare deve ugualmente sporgere regolare denuncia presso le Autorità competenti dichiarando anche se la merce è rientrata totalmente in Italia. Copia della denuncia corredata dalla dichiarazione doganale comprovante la reimportazione delle merci va consegnata alla Camera di commercio.

Proroga del Carnet

Il Carnet NON PUO' IN NESSUN CASO ESSERE PROROGATO. Solo la Dogana estera può autorizzare la riesportazione ritardata.
Se la merce non può essere riesportata nei termini previsti, l'operatore può, prima della scadenza, richiedere un Carnet sostitutivo, previa verifica che la dogana estera accetti la procedura, poichè alcuni Paesi non la ammettono.
Qualora la dogana interessata accetti il Carnet sostitutivo, l'operatore può procedere con la richiesta come per il rilascio ordinario, con gli stessi costi e previo versamento di una nuova garanzia (o emissione di nuova polizza assicurativa).
I due Carnet dovranno essere presentati contestualmente e prima della scadenza del Carnet originario, sia alla dogana della prima operazione di esportazione, sia alla dogana del Paese dove si trova la merce per convalidare la sostituzione e la presa in carico del nuovo Carnet.

Reimportazione ritardata

Se la reimportazione in Italia o nell'Unione Europea avviene entro un mese dalla data di scadenza del Carnet, lo dogana può procedere autonomamente ad autorizzare la reimportazione ritardata.

Se la reimportazione avviene oltre tale periodo, il titolare deve sottoporre alla Dogana competente una richiesta di autorizzazione alla reimportazione, allegando il nulla osta della Camera di commercio emittente. Ciò non esonera comunque il titolare dal pagamento di somme eventualmente richieste dalla Autorità estere.

Riesportazione ritardata

La riesportazione effettuata oltre il termine può essere autorizzata solo dalle Dogane estere, ma può comunque costituire un'irregolarità e far sorgere l'obbligo del pagamento dei diritti doganali.

    CONTATTI SEDI CAMERALI

    Tel. 800 010955 - digitare l'interno 1 - dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 12

    mail estero@fera.camcom.it 

    Tel. 0544/481510  dal lunedì al venerdì mattina dalle 9.00 alle 12.00

    mail estero@fera.camcom.it 

    Tel. 0532/783810-812  dal lunedì al venerdì mattina dalle 9.00 alle 12.00

    mail: cento@fera.camcom.it 
    Tel. 051/6835551 dal lunedì al venerdì mattina dalle 9.00 alle 12.00 - martedì e giovedì anche dalle 15.15 alle 16.15
     

     

     

    Ultima modifica
    Lun 22 Lug, 2024